Abbiamo chiesto all’Ufficio scolastico di promuovere un incontro con le Organizzazioni sindacali e la Direzione territoriale dell’Inps, per definire l’annosa questione dei contributi mancanti nelle posizioni previdenziali dei docenti. Il permanere di questa incresciosa situazione, oltre ad esporre i colleghi al consueto scarica barile tra amministrazioni e a viaggi della speranza del tutto infruttuosi presso i vari uffici (USR, USP, INPS, Tesoro ecc.) preclude agli insegnanti di valutare adeguatamente la possibilità di andare in pensione in anticipo, specie per quanto riguarda la cd quota 100. Ed espone gli interessati al rischio della prescrizione con relativa perdita definitiva dei contributi mancanti. Informiamo …

  pdf Leggi (91 KB)